Iscriviti alla newsletter
Gli argomenti piĆ¹ ricercati

Ultime notizie

PUBBLICATI I VALORI DI QUOTA DI MARZO 2020

Nel mese di marzo e nel primo trimestre dell’anno i comparti del Fondo Cometa hanno registrato i seguenti risultati:

31/03/2020 Valore Quota Variazione Mensile Variazione Inizio anno
Monetario Plus 14,348 -0,72% -0,64%
Sicurezza 18,154 -0,16% -0,21%
Sicurezza 2015 10,162 -0,07% -0,14%
Reddito 18,412 -4,99% -5,70%
Crescita 19,296 -6,61% -8,72%

Questi risultati sono stati dovuti alla pandemia globale di Coronavirus e all’assenza di risposte tempestive ed efficaci da parte degli organismi sovranazionali attraverso politiche economiche mirate e coordinate. I mercati finanziari globali hanno conseguentemente generato ampie perdite, ancor più accentuate proprio in Europa dove ad esempio da inizio anno le azioni perdono oltre il 25% (contro il19% dell’indice globale), le obbligazioni societarie oltre l’8% e solo i titoli governativi registrano variazioni nulle.  

L’impatto di questa inaspettata crisi sanitaria mondiale che ha in parte cambiato (temporaneamente) la nostra vita e le nostre abitudini, ha quindi avuto le sue inevitabili ripercussioni sui mercati finanziari e questo scenario atipico caratterizzato da elevata instabilità, si ripercuote sulla maggiore volatilità dei rendimenti. Da metà marzo molti indici hanno invertito il trend e in parte recuperato dai valori minimi, sicuramente un segno di fiducia determinato anche dai positivi risultati del distanziamento sociale e dagli interventi più coraggiosi degli organismi sovranazionali. Da investitori previdenziali non dobbiamo però inseguire e lasciarci influenzare, anche nelle decisioni individuali, dagli accadimenti di breve periodo.    

Pur in presenza di rendimenti dal segno negativo per questo primo trimestre, l’ottica di lungo termine dell’investimento di Cometa permette di bilanciare nel tempo le oscillazioni dei mercati e dei rendimenti. Cometa riduce i rischi complessivi degli investimenti attuando un’elevata diversificazione del portafoglio, cioè investe in strumenti finanziari, aree geografiche e settori differenti per proteggere gli investimenti dai possibili trend negativi di titoli legati ad un emittente, a un’area geografica o a un settore economico.

L’ampia diversificazione del portafoglio di Cometa ha permesso di mitigare le perdite, anche a doppia cifra, dei singoli mercati. 

In questi primi venti anni di vita, il Fondo Cometa ha già affrontato numerose crisi economico-finanziarie scatenate da eventi di diversa natura, ma grazie all’orizzonte temporale di lungo periodo degli investimenti, alla professionalità e la competenza dei gestori del Fondo, è stato possibile superare queste fasi di correzione dei mercati e tutelare il risparmio pensionistico degli aderenti. I mercati possono registrare nel tempo momenti positivi e negativi ma, in un lasso temporale ampio, della durata di molti anni, queste fasi di rialzo e ribasso possono compensarsi tra loro, riducendo i rischi dell’investimento.

Orizzonti temporali coerenti con l’ottica previdenziale e vantaggi di natura fiscale previsti dalla normativa in materia di previdenza complementare, rendono vincente la scelta di aderire a Cometa perché in grado di consentire di ottenere un rendimento consistentemente superiore alla rivalutazione del TFR.

Il Fondo Cometa proseguirà il suo attento monitoraggio della particolare fase politica, economica e finanziaria che stiamo attraversando, mantenendo un confronto continuo con i propri gestori, assicurandosi che operino attraverso risposte efficaci agli andamenti di mercato, smorzandone i rischi e continuando a perseguire l’obiettivo di lungo periodo proprio del fondo pensione.

Pur essendo un investitore di lungo periodo, mensilmente Cometa valorizza il patrimonio pubblicando il valore di quota, ma per i nostri aderenti perdite e guadagni sono virtuali e diventano reali solo all’atto della prestazione. Ancora una volta invitiamo gli aderenti a ricorrere alle prestazioni solo a fronte di bisogni effettivi e sempre in un’ottica pensionistica.